Venduto

Lontano da dove. Joseph Roth e la tradizione ebraico-orientale. Magris Claudio. Einaudi, 1986.

COD: 14410 Categoria: Tag:

Descrizione

Einaudi (Reprints No 116); 1986; 8806095226 ; brossura ; 19,5 x 12,5 cm; pp. 323; ; Presenta severi segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni, sbuciature al dorso e macchie ai piatti), interno con nome e data al frontespizio, alcune sottolineature e note all’ultima pagina bianca; Accettabile (come da foto). ;Questo libro consente a Magris di esplorare, attraverso e oltre Roth, una tematica più vasta: quella dell’esilio ebraico, assunto a metafora di una condizione storica ed esistenziale che vede l’individuo esiliato dalla pienezza e dalla totalità della vita vera. L’interpretazione di Roth è un modo di accostarsi a quella crisi dell’epica e a quel tramonto dell’autenticità che investono la cultura occidentale e che la civiltà ebraico-orientale ha vissuto con tale evidenza e intensità da offrirne una parabola escmplare, espressa, oltreché da Roth, da altri classici della letteratura jiddisch, come Schalom Alejchem. Mendele Meicher Sfurim e Isaac Bashevis Singer. ;