Politica e trascendenza. Saggio su Pascal. Gatti Roberto. Edizioni Studium, 2010.

12,60

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 13945 Categoria:

Descrizione

Edizioni Studium (La dialettica 36.); 2010; 9788838241116 ; brossura; 21 x 16 cm; pp. 249; ; Presenta leggeri segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni), interno senza scritte; Buono, (come da foto). ; Il libro costituisce uno studio sistematico sulla componente politico-giuridica del pensiero pascaliano. L’interpretazione non ricalca i percorsi tradizionali della letteratura sull’autore dei Pensieri, ma tenta una strada diversa e nuova, la cui direzione consiste nel situare la riflessione politica di Pascal entro il contesto della politica moderna e nel valutare la portata di tale riflessione sullo sfondo del progressivo delinearsi di quella che è stata definita la «macchina politica della modernità». Ne emerge la figura di un Pascal allo stesso tempo debitore e critico delle categorie del moderno e in cui l’apertura alla dimensione della trascendenza nel senso cristiano-cattolico consente di misurare i limiti del processo di secolarizzazione che investe la prassi e il pensiero politici in quello scorcio storico-culturale decisivo che è il Seicento. Pascal è messo in dialogo – oltre che con i maggiori rappresentanti di Port-Royal (Arnauld, Nicole, Domat) – con altri autori, tra i quali Machiavelli, Hobbes, Spinoza, Locke, Rousseau, Marx, che rappresentano punti di orientamento non eludibili se si intende vagliare, dal punto di vista teoretico, il nesso tra religione, storia e politica, tema che rappresenta uno dei fili conduttori del lavoro. È stato ovviamente necessario condurre a fondo l.esame dei temi più noti del pensiero pascaliano (il divertissement, le dinamiche dell’amor proprio, la vanità del mondo, la funzione della «figura»).; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.