Nascita della clinica. Il ruolo della medicina nella costituzione delle scienze umane. Foucault Michel. Einaudi, 1975.

18,00

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 13407 Categoria: Tag:

Descrizione

Einaudi (Paperbacks No. 5); 1975; Noisbn ; brossura ; 20,5 x 12,5 cm; pp. XL-238; Seconda edizione. Introduzione e traduzione di Alessandro Fontana. ; Presenta leggeri segni d’uso ai bordi (senza mancanze), piccole imperfezioni ai piatti, interno senza scritte, piccola lacerazione millimetrica alla prima pagina, volume lievemente brunito. ; Buono (come da foto). ; Questo libro di Michel Foucault, che si collega organicamente alla ricerca svolta con geniale perstrasività nella Histoire de la folie e in Les mots et les choses, ha per tema l’osservazione medica e i suoi metodi nei decenni cruciali della fine del Settecento, che la vedono affermarsi come istituzione autonoma, attraverso una riorganizzazione sintattica della malattia in cui i limiti del visibile e dell’invisibile si dispongono secondo un nuovo disegno. La malattia si stacca dalla metafisica del male, cui da secoli era avvinta, e per la prima volta i medici si trovano ad affrontare l’oggetto della loro esperienza di per se stesso. Ciò che Foucault vuole sottolineare attraverso il suo studio è l’importanza di questo momento della medicina nella costituzione della moderna scienza dell’uomo. «La cultura europea negli ultimi anni del XVIII secolo — scrive Foucault — ha delineato una struttura che non è ancor sciolta; si comincia appena a dipanarne alcune fila: esse ci rimangono ancora cos í sconosciute che le prendiamo volentieri per m-ravigliosamente nuove o assolutamente arcaiche, mentre da due secoli hanno costituito la trama cupa ma solida della nostra esperienza». ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.