L’Italia liberale (1861-1900) Vol secondo. Romanelli Raffaele. Il Mulino, 1979.

14,40

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 13768 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Il Mulino (Universale paperbacks 87/II); 1979 ; Noisbn ; brossura ; 18,5 x 11,5 cm; pp. 534; ; Presenta leggeri segni d’uso ai bordi (senza mancanze), interno con rare sottolineature a matita, segni di lettura al dorso, volume lievemente brunito; Buono, (come da foto). ; Difficile momento di congiunzione tra la storia delle società locali — o degli stati preunitari — e quella della nuova realtà nazionale che vien formandosi, la storia italiana fra il 1861 e il 1900 si presenta come un conflitto tra realtà d’ordine diverso: da un lato i modelli europei, che formano la sostanza del « progetto liberale », dall’altro le realtà del paese stesso, che è in gran parte estraneo al moto di rinnovamento. In quest’ottica, e dando largo spazio ai rapporti tra la politica, l’economia e i fatti sociali, l’autore analizza in questo volume le ragioni e la storia dello sforzo di « modernizzazione » compiuto dalle classi dirigenti italiane, l’urto con il paese, le risposte che dal paese provengono nel generale moto delle trasformazioni economiche fino alla comparsa di nuovi protagonisti – il movimento socialista e quello cattolico – che con la « lunga crisi di fine secolo » conquisteranno infine pieno diritto di cittadinanza. Premessa. Il progetto liberale. Di fronte al paese. La borghesia al potere. L’Italia nel mercato internazionale. La lunga crisi di fine secolo. Appendici. Bibliografia; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.