Le origini del teatro italiano. Toschi Paolo. Boringhieri, 1969.

18,00

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 13975 Categoria:

Descrizione

Boringhieri (Biblioteca di cultura scientifica.); 1969; Noisbn ; Copertina flessibile ; 22 x 16 cm; pp. 767; ; sottolineature e note a matita, timbro e firma al frontespizio, ex-libris alla seconda di copertina, piccoli difetti alla copertina, volume lievemente brunito; Accettabile (come da foto). ; Uscito nel 1955, Le origini del teatro italiano si è subito imposto come un classico all’incrocio di due diversi ambiti disciplinari, la storiografia teatrale e gli studi etnoantropologici. Attraverso una ricca documentazione di prima mano, Toschi individua l’unica fonte di tutte le forme drammatiche nel rito, ossia nelle cerimonie religiose pagane. Una concezione genetica che, in pieno clima idealistico, contrastava l’idea crociana che si potesse «fare storia del teatro solo per quelle opere che raggiungono la piena espressione comica e tragica» e, anziché restringere, dilatava la nozione stessa di teatralità al ludus spettacolare che ha sempre scandito il calendario della vita collettiva con danze, processioni, canti corali, azioni sceniche. In questa prospettiva acquistano un assoluto rilievo le testimonianze del folklore e campeggia il teatro profano, anteriore a quello cristiano. Dieci anni prima di Bachtin, Toschi ha intuito la centralità del Carnevale, ricostruendone l’archeologia a partire dai riti propiziatori primaverili e indicandolo come la «culla di tutta la nostra commedia, sia quella detta “dell’arte”, sia quella detta umanistica ed erudita». ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.