Halachah e Aggadah. Sulla legge ebraica. Chaim Nachman Bialik. Bollati Boringhieri, 2006.

10,80

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 14027 Categoria: Tag:

Descrizione

Bollati Boringhieri (Incipit 13); 2006; 8833917231 ; brossura; 17,5 x 11 cm; pp. 77; A cura di A. Cavalletti . Traduzione di D. Messina. Prima edizione. ; Presenta leggeri segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni), interno senza scritte; Molto buono, (come da foto). ;Nel 1915 il grande poeta e scrittore ebreo Bialik lesse per la prima volta a Mosca la sua conferenza Halachah e Aggadah, dedicata alle due categorie fondamentali del Talmud: la Norma, carica di autorità, e la Leggenda, che ne e invece priva. Il lato della certezza giuridica e quello epico, affine al sogno, non sono per Bialik separabili, ma si richiamano continuamente e si ricongiungono nell’unità dell’azione e dell’ interpretazione, della vita e della scrittura ebraica. Letto e ammirato da Martin Buber, tradotto in tedesco da Gershom Scholem, Halachah e Aggadah giunse poi nelle mani di Walter Benjamin: “Egli ne ricevette un’impressione incancellabile – ricorda Scholem, – di cui è possibile rintracciare l’influsso in non pochi dei suoi scritti. Giudicava quel saggio “assolutamente straordinario” – e in effetti lo era”; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.