Comandante ad Auschwitz. Hoss Rudolf. Einaudi, 1961.

13,50

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 13831 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Einaudi (Saggi 268); 1961; Noisbn ; Copertina flessibile con sovracoperta illustrata; 21,5 x 15,5 cm; pp. 228; Prefaz. Lord Russell. Seconda edizione. ; lacerazione e piccole imperfezioni al bordo della sovracopertina, interno buono, volume lievemente brunito; Accettabile (come da foto). ; Il documento che per la prima volta ha illuminato dall’interno la mentalità e la psicologia dei nazisti, e la storia e il funzionamento delle officine della morte. Rudolf Hoss, ufficiale delle SS, fu per due anni il comandante del più grande campo di sterminio nazista, quello di Auschwitz, in cui vennero uccisi più di due milioni di ebrei. Processato da un tibunale polacco alla fine della guerra, venne condannato a morte. In carcere, in attesa dell’esecuzione, scrisse questa autobiografia. Si tratta di un documento impressionante che ci consente di cogliere dal vivo l’insanabile contraddizione tra l’enormità dei delitti e le giustificazioni addotte. ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.