Zenone di Elea. Giorgio Colli. Adelphi, 1998.

COD: 10387 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Adelphi (Biblioteca filosofica 16); 1998; 9788845914027; 23 x 15 cm; pp. 177; Rilegato con sovraccoperta; .; Leggeri segni d’uso e piccola imperfezione al bordo della sovraccopertina, interno buono; Buono (come da foto). ;Discepolo di Parmenide, geniale ideatore dell’arte dialettica, Zenone noto ai moderni per le sue famose aporie sulla divisibilità infinita (Achille e la tartaruga), aporie sulle quali si sono misurati numerosi maestri della filosofia e che persino Aristotele dichiarava di non saper confutare facendo appello al solo piano razionale e logico. In realtà Zenone mostra nei suoi argomenti un istinto eccezionale al rigore dimostrativo, al punto che Colli attribuisce a lui la scoperta del principio di contraddizione, facendone così un pensatore cruciale della filosofia e della scienza moderne. ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381 o 3291140863.