Principi di etnopsicoanalisi. Tobie Nathan. Bollati Boringhieri, 1996.

16,20

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 12995 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Bollati Boringhieri (Programma di psicologia psichiatria psicoterapia); 1996; 8833955737 ; Copertina flessibile con sovracoperta; 20,5 x 13,5 cm; pp. 116; Traduzione di S. Inglese. Prima edizione nella collana. ; Presenta minimi segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni), interno senza scritte, volume lievemente brunito; Molto buono, (come da foto). ; Nata da un preciso filone dell’antropologia culturale e dall’etnopsichiatria di Georges Devereux, l’etnopsicoanalisi consiste in una teoria e in un metodo alla cui costruzione Tobie Nathan è stato mosso dalla sua pratica di psicoanalista in una situazione urbana con una forte presenza di gruppi etnici non europei: un fenomeno di grandissime dimensioni in Francia, dove è profondamente radicato, ma sempre più rilevante anche da noi, e con conseguenze notevoli sul piano dell’assistenza psichiatrica. Il libro, arricchito da numerosi esempi clinici, presenta i fondamenti teorici e le tecniche di un modello di intervento psicoterapeutico in una società multiculturale, e nello stesso tempo propone una visione più ampia e integrata della psichiatria, sottolineando il ruolo dei fattori contestuali e culturali nel determinare le patologie. « Nel momento in cui accoglie gli immigrati – afferma Nathan – la nostra società guadagna in comprensione di sé stessa certamente più di quanto perda in omogeneità. Gli psicopatologi devono ammettere che, accettando con serietà psichiatrie radicalmente «altre » e dedicandosi a saggiarne le risorse tecniche, la nostra psichiatria diventa più profonda e fa un passo avanti nella direzione di un’autentica scientificità. ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.