PRATHET THAI. SIAM DI IERI E THAILANDIA DI OGGI. Geografia-Storia-Religione-Arte-Sport-Folklore. Castellino Cesare B.. LAS, 1977.

27,60

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

LAS; 1977; Noisbn ; Copertina flessibile ; 24 x 17 cm; pp. 285; Prima edizione. Volume riccamente illustrato a col. ; leggeri segni d’uso alla copertina, interno buono, volume lievemente brunito; Buono (come da foto). ; Poco conosciuto e quasi dimenticato fino a qualche decennio fa, il PRATHET THAI (Paese dei Libert), come è chiamato dai suoi abitanti, il SIAM di ieri, la THAILANDIA di oggi è venuto alla ribalta del mondo occidentale con la sua invasione da parte dei Giapponesi, durante l’ultimo conflitto mondiale (vedi il romanzo film di Pierre Boulle. Il Ponte sul fiume Kwai »), e per essere diventato durante gli eventi del Vietnam, la sede della SEATO. Questa presenza in Thailandia di orientali (Giapponesi) e di occidentali (Americani Statunitensi), mentre ha diradato quell’aria di mistero e di fiaba che per secoli aveva circondato il Paese dell’Elefante Bianco ha anche fatto conoscere al mondo le molte attrattive turistiche e il fascino di quello che è stato definito il Paese dove il sogno diventa realtà». E quali sono queste attrattive e di dove viene questo fascino? Prima di tutto dalle sue incomparabili bellezze naturali Ricchezza di flora e di fauna equatoriale nelle sue sconfinate foreste, maestosi fiumi animati da innumeri imbarcazioni di ogni grandezza e tipo, vaste risaie come immensi tappeti ora verdi ora d’oro, verdi colline disseminate di scintillanti templi e di sontuose ville reali; montagne rocciose dalle forme bizzarre e strane; incantevoli isole, marine e spiagge ancora vergini. Ad ogni svolta di strada o di fiume un nuovo scenario di sempre cangiante bellezza! Questa fascino deriva anche dal molto che la Thailandia offre nel campo dell’arte e del folclore. Templi e monasteri selve di guglie lucenti impennate verso un cielo color cobalto, ricchi di sculture e d’oro; profusione di spettacoli fatti arte: danze, musica e teatro, folcloristiche feste popolari e religiose; tipici sport che fanno rivivere i secoli passati, argento e oro cesellato in niello e smalti; preziose lacche dorate, broccati e sete sgargianti di cui ogni turista porta con sé almeno un campione ricordo. Ma ciò che maggiormente affascina il turista in Thailandia, è la sua gente ospitale e simpatica. Il Thai è pulito, paziente e sempre sorridente, ha modi gentili, spirito scherzoso ma rispettoso, ha un’imperturbabile serenità di spirito e un profondo sentimento religioso; amante delle cose belle, dei colori, delle feste. Per questo egli suscita simpatia, stima e amicizia Ecco le attrattive e il fascino della Penisola d’Oro !; Spedizione sempre tracciabile. L’immagine corrisponde alla copia in vendita. Contatti: 0118390381.