Piero Simondo. Alle radici del Situazionismo. Curto Guido (a cura di). Edizioni Giampiero Biasutti, 2004.

23,00

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

Edizioni Giampiero Biasutti (Catalogo 30 Opere dal 1953 al 1999); 2004; Noisbn ; Copertina flessibile con risvolti; 28 x 22 cm; pp. 112; A cura di Guido Curto. Testi di Guido Curto, Lorenzo Mamino, Gian Alberto Farinella, Sandro Ricaldone, Francesca Comisso. Volume riccamente illustrato a col. e b./n. ; Presenta minimi segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni), interno senza scritte; Molto buono, (come da foto). ; Note Biografiche. Piero Simondo nasce a Cosio d’Arroscia (IM) nel 1928. Allievo di Felice Casorati e di Filippo Scroppo all’Accademia Albertina di Torino, si laurea in Filosofia all’ateneo torinese. I primi lavori sono ceramiche astratte che espone nel’ 52 ad Alba. Nell’inverno del 1954 inizia la produzione sistematica di “monotipi” su carta (tecnica che ha caratterizzato a lungo la sua attività, grafico-pittorica). I “monotipi” su matrice di vetro, o su altri supporti-matrici saranno prodotti abbastanza sistematicamente dal’ 54 al 55, soprattutto, con riprese negli anni ’60 e ’70. Nello stesso inverno produrrà pitture in resine naturali su legno. Una mostra ad Albisola (estate ’55) segna l’incontro con Asger Jorn, che proveniva dal gruppo Cobra e aveva fondato nel ’53, in Svizzera, il Movimento Internazionale per un Bauhaus Immaginista (MIBI). Dall’incontro prendono il via un intenso dibattito che porterà alla creazione del Laboratorio Sperimentale del MIBI e alla pubblicazione del Bollettino, apparso nel secondo numero col titolo di Eristica. Nell’estate 1956 egli organizza ad Alba, con Jorn, Gallizio ed Elena Verrone, il primo Congresso mondiale degli artisti liberi sul tema “Le arti libere e le attività industriali”. Al congresso partecipano Kotik e Rada dalla Cecoslovacchia, Constant dall’Olanda, Wolman in rappresentanza dell’Internatio nale Lettriste di Parigi, Fischer, editore della rivista Kunstwerke di Baden Baden, Sottsass jr., Baj per il Movimento Nucleare,. Garelli da Torino ed il musicista belga Calonne. Viene inoltre allestita al Politeama Corino una mostra dei membri del MIBI; contemporaneamente, nel Palazzo comunale, è esposta una rassegna di ceramiche futuriste…..; Spedizione sempre tracciabile. L’immagine corrisponde alla copia in vendita.