La Prussia tra riforma e rivoluzione (1791-1848). REINHART KOSELLECK. Il Mulino, 1988.

16,20

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 13576 Categoria: Tag:

Descrizione

Il Mulino (Collezione di testi e di studi. Storiografia); 1988; 8815014950 ; Copertina rigida; 21,5 x 14 cm; pp. 693; Traduzione di M. Cupellaro. ; Presenta leggeri segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni, piccole sbucciature), interno con nome alla prima pagina bianca, alcune sottolineature e note al margine a pennarello (circa 30 pagine), ma perfettamente leggibile, volume lievemente brunito; Accettabile (come da foto). ; Questo volume viene pubblicato in lingua italiana dal Mulino per più ordini di motivi. In primo luogo per l’interesse che la storia prussiana fra al 1791 e il 1848 ha di per se: sono gli anni della grande trasformazione, che misero la Prussia nelle condizioni di egemonizzare al processo di unificazione della Germania, conferendogli caratteristiche che, al di là delle accese dispute storiografiche che si sono avute in merito, hanno segnato profondamente la successiva storia tedesca. In secondo luogo per il valore intrinseco dell’opera, per la ricchezza dell’analisi, per la persuasivita dei risultati cui perviene. Ma soprattutto viene pubblicato come un grande esempio di storia sociale che, saldandosi alla storia delle istituzioni, è in grado di dare corpo alla storia delle strutture sociali, dei processi di sviluppo economico, della concreta incidenza della politica in un momento in cui appaiono sempre più evidenti i limiti prodotti dall’unilateralismo di molta della piu conclamata storia economico-sociale che ha avuto ed ha corso nel nostro paese. Un grande libro per chi voglia tornare a una grande storiografia. Indice del volume: Introduzione all’edizione italiana. – Introduzione: interrogativi fonti, metodi. – Parte prima: Il codice generale prussiano e i suoi effetti politici nella prima metà dell’Ottocento. – I. La forza unificante del Codice generale prussiano e i suoi limiti. – Il. Società di ceti e cittadinanza statale. – III. Aristocrazia e borghesia esente, fino al 1848. – IV. I differenti gradi del rapporto tra i ceti inferiori e lo Stato intorno al 1800. – V. Il codice e i lineamenti del futuro ordine sociale. – Parte seconda: Lo stato amministrativo. – VI. La svolta verso il futuro. – VII. Il primato della riforma amministrativa. – VIII Lo sviluppo amministrativo dal 1815 al 1825. – IX. Gli ostacoli cetuali ad una costituzione generale. – Parte terza: Amministrazione e movimento sociale. – X. Il ceto dei funzionari e lo sviluppo delle assemblee provinciali. – Xl. Il mutamento della costituzione sociale nelle campagne. – XII. Dalla riforma delle municipalità alla rivoluzione borghese. – Appendici. – Bibliografia. ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.