Il pensiero di Cervantes. Castro Americo. Guida, 1991.

12,60

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 13776 Categoria: Tag:

Descrizione

Guida (Saggi 34.); 1991; 8878350788 ; Copertina flessibile con risvolti; 23 x 14,5 cm; pp. 498; Traduzione di Marco Cipolloni. ; Presenta leggeri segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni), interno senza scritte, piccole imperfezini ai bordi; Molto buono, (come da foto). ; Tra i capolavori di quella historia de ideas che diede grandi frutti nella Spagna del primo Novecento, Il pensiero di Cervantes cerca, secondo una celebre espressione di Ortega y Gasset, di «concentrare su Cervantes la domanda fondamentale: Cos’è la Spagna?». Coniugando il magistero filologico di Menéndez Pidal e quello filosofico di Ortega y Gasset, Américo Castro penetra nel pensamiento, nel Videario e nella meditación dell’autore del Chisciotte. Su sentieri traversati da illustri predecessori, Castro non esita a trovare la sua via. Chiamato a scegliere tra chi, come Unamuno, bandisce crociate per liberare il sepolcro di Don Chisciotte, e chi suggerisce di mettere sotto chiave la tomba del Cid, Fautore di queste pagine non ha dubbi: rivendica per il suo hidalgo il diritto a ricrearsi Cavaliere dalla Triste Figura, capace di mescolare inedia e metafisica lungo gli avventurosi sentieri della follia. Questa rivendicazione, tuttavia, si da nell’orizzonte di una lucida analisi storica che scandaglia le fonti letterarie e i modelli filosofici del codice ludico e tragico del Chisciotte. In gioco, per Castro, la ricerca delle radici storiche e sociali in cui si configura il problema ricorrente delle identità nazionali e collettive. Accade allora, in queste pagine, che come gli ideali di Don Chisciotte siano inscindibili da «quella terribile circumstancia che è Sancio», così in Spagna la questione delle caste sia inseparabile dal pauperismo nobiliare. Indagando l’intera produzione cervantina alla luce dello spirito del suo tempo, in primo luogo alla luce del suo rapporto con la cultura rinascimentale, Il pensiero di Cervantes costruisce un ponte tra testo e contesto, scienza filologica e storia sociale della cultura.INDICE: Presentazione di Fulvio Tessitore. Introduzione di Marco Cipolloni. Nota biobibliografica. Nota di integrazione bibliografica (1972-1990). Nota all’edizione italiana. Abbreviazioni. Nota dell’autore all’edizione spagnola del 1972. Avvertenza del curatore dell’edizione spagnola del 1972. Introduzione 1. L’orientamento letterario. 2. [Pluralità della coscienza narrativa] e critica della realtà [narrativa]. 3. L’errore e l’armonia come temi letterari. 4. La natura come principio divino e immanente. 5. Altri temi. 6. Idee religiose. 7. La morale 8. Conclusione. ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.