Il compagno Bill. Diario dell’uomo che catturò Mussolini. Urbano Lazzaro. Sei, 1989.

19,80

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 14116 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Sei (Storia.); 1989; 9788805051229 ; Rilegato con titoli al dorso, sovracoperta ; 22 x 15 cm; pp. 173; ; Presenta leggeri segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni), interno ottimo senza scritte; Molto buono, (come da foto). ; Nel pomeriggio del 27 aprile 1945 Benito Mussolini, che travestito da tedesco tentava una fuga impossibile, viene riconosciuto e catturato sulla piazza di Dongo dai partigiani del Distaccamento “Peucher” della 52° Brigata Garibaldi. Al centro della cattura e dei drammatici eventi delle ore successive, fino alla fucilazione dell’ex Duce del fascismo, un uomo, il commissario politico del Peucher: il suo nome di battaglia era “Bill”. Non animato da odio di parte né da desiderio di vendetta, ma unicamente spinto da quell’immutato bisogno di giustizia che a suo tempo lo indusse a una scelta ardua e rischiosa, a distanza di oltre quarant’anni “Bill” torna oggi a narrare la sua storia, per testimoniare la sua verità tra le molte parole, non sempre sincere, pronunciate allora e in seguito sui fatti che lo ebbero come protagonista. In ogni pagina del suo diario rivivono intatti, con l’immediatezza quasi dolorosa di un’esperienza di vita che il tempo non potrà mai appannare, l’entusiasmo, il dolore, il coraggio , la speranza di un uomo che volle battersi per costruire un futuro migliore…. ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.