Venduto

I ragazzi di via Po 1950-1961. Quando e perché Torino ritornò capitale. Cazzullo Aldo. Mondadori, 1997.

COD: 14073 Categoria: Tag: , ,

Descrizione

Mondadori (Le Scie); 1997; 9788804430759 ; Rilegato con sovracoperta; 22,5 x 15 cm; pp. 296; Prima edizione. ; leggeri segni d’uso alla sovracopertina, interno ottimo; Buono (come da foto). ; Torino anni Cinquanta: è la città della FIAT e del PCI, dell’Einaudi di Pavese, Calvino e Natalia Ginzburg, dell'”Unità” di Davide Lajolo, Massimo Mila e Raf Vallone. Negli stessi anni cresce una straordinaria generazione di intellettuali che, di lì a poco, diventerà protagonista della vita culturale italiana. Sono i “ragazzi di via Po”: Umberto Eco, Furio Colombo, Gianni Vattimo, Claudio Magris, Edoardo Sanguinetti. Questo libro è la storia della loro formazione in una Torino “capitale” delle idee, in cui si muovono e si confrontano scrittori come Elemire Zolla, Pietro Citati, Guido Ceronetti; giornalisti come Giorgio Bocca e Giampaolo Pansa; artisti come Casorati, Cremona e Spazzan; manager come Gianni Zandano e Gianni Biglia. ; ATTENZIONE! Spedizione tracciabile entro 24 ore lavorative. Il libro sarà accompagnato dallo scontrino, chi volesse la fattura deve comunicare i dati completi al momento dell’ordine. Contatti: 0118390381.