Savonarola. Moralità e politica a Firenze nel Quattrocento. Martines Lauro. Mondadori, 2008.

27,60

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 14515 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Mondolibri (Su licenza Mondadori); 2008; Noisbn ; Rilegato con titoli in oro al dorso, sovracoperta ; 22,5 x 15 cm; pp. 336; Traduzione di Luisa Agnese Dalla Fontana. Volume con 13 ill a col. e b./n.fuori testo. ; Presenta segni d’uso alla sovracoperta (senza mancanze, piccole imperfezioni, pieghe, sbucciature), legatura salda, interno ottimo senza scritte; Buono (come da foto). ; Rivive nell’opera di un grande studioso la storia dell’uomo che fu la guida religiosa e civile della Firenze Repubblicana. Nel 1498 Girolamo Savonarola, scomunicato l’anno prima da papa Alessandro VI, veniva arso in piazza della Signoria, a Firenze. Finiva così la vicenda di una delle figure rinascimentali più note e inquietanti. Le sue prediche, insieme al suo indubbio carisma, avevano attirato un ampio numero di seguaci, assegnandogli un ruolo decisivo nell’avventura della Repubblica fiorentina. Ma è davvero fondato il giudizio che ha fatto passare alla storia il frate domenicano come un fanatico intransigente e un demagogo reazionario? Professore emerito della University of California di Los Angeles, Lauro Martines ripercorre le vicende del religioso in un libro appassionante e autorevole che inquadra la personalità, l’azione e il pensiero del Savonarola nel particolare contesto in cui visse. Un saggio importante per rileggere in una diversa prospettiva una pagina problematica e ricca di eventi della storia del nostro Rinascimento.; Spedizione sempre tracciabile. L’immagine corrisponde alla copia in vendita.