La poetica della rêverie. Bachelard Gaston. Dedalo, 1984.

13,80

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 14533 Categoria: Tag: ,

Descrizione

Dedalo (La scienza nuova 13); 1984; 8822001133 ; Copertina flessibile con sovracoperta; 20,5 x 14 cm; pp. 214; Seconda edizione ; piccole imperfezione e leggeri segni d’uso alla sovracopertina, interno ottimo; Buono (come da foto). ;Senza l’aiuto dei poeti, che cosa potrebbe fare un filosofo carico di anni che si ostina a parlare di immaginazione? Non è il caso di promuovere inchieste. Si perderebbe immediatamente nel labirinto dei tests e contro tests in cui si dibatte il soggetto esaminato dallo psicologo. Ma allora esistono veramente nell’arsenale dello psicologo del tests di immaginazione? Esistono degli psicologi sufficientemente esaltati per rinnovare continuamente i mezzi oggettivi di uno studio sull’immaginazione esaltata? I poeti immagineranno sempre più rapidamente di quelli che II guardano Immaginare. Come entrare nella poeticosfera del nostro tempo? Si è aperta una era di libera immaginazione. Da ogni parte, le immagini invadono i cieli, vanno da un mondo all’altro, invitano l’orecchio e gli occhi a sogni sempre più grandi. I poeti abbondano, I grandi e piccoll, i celebri e gli ignoti, quelli che si amano e quelli che seducono. Chi vive per la poesia deve leggere tutto. ” Quante volte da una semplice brossura, è scaturita per me la luce di una nuova immagine!” Quando si accetta di essere animati da nuove immagini, si scoprono delle iridescenze nelle immagini dei vecchi libri. Le età poetiche si uniscono in una memoria vivente: La nuova età risveglia la vecchia. La vecchia età rivive nella nuova. Mai, come quando si diversifica, la poesia e così una»….. (dalla prefazione di Bachelard). ; Spedizione sempre tracciabile. L’immagine corrisponde alla copia in vendita.