Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti. Fëdor Dostoevskij. Sellerio, 1981.

18,40

Solo 1 pezzi disponibili

COD: 15621 Categoria: Tag:

Descrizione

Sellerio (La memoria 22.); 1981; nosbn ; Copertina flessibile con risvolti ; 16,5 x 12 cm; pp. 315; Traduzione di Alfredo Polledro. Prima edizione nella collana; Presenta leggeri segni d’uso ai bordi (senza mancanze nè lacerazioni), interno senza scritte, piccole imperfezioni; Buono, (come da foto). ; A parodia del famoso incipit di un capitolo dei Promessi sposi – «Carneade! Chi era costui?» – nel recente racconto di uno scrittore italiano corre ad un certo punto la domanda «Fomà Fomìc! Chi era costui?»; e vi si svolge una grottesca ricerca dell’identità del personaggio. Che è poi il protagonista di questo «romanzo umoristico» di Dostojevskij, ma assunto dallo scrittore italiano a prefigurazione, premonizione e simbolo dello stalinismo. Il libro è del 1859. Probabilmente, Dostojevskij lo scrisse a caricaturare uno di quei letterati inconclusi e inconcludenti, prepotenti ipocriti e parassiti della società aristocratico-borghese della provincia russa, che non mancavano nel suo tempo come non mancano nel nostro. Ma crediamo valga la pena di provare a leggerlo nella chiave del senno del poi, a fronte degli avvenimenti tragicamente grotteschi o grottescamente tragici che l’intolleranza ha generato dal suo secolo al nostro.; L’immagine se disponibile, corrisponde alla copia in vendita.